Recensione COME AMMAZZARE IL CAPO E VIVERE FELICI (Horrible Bosses): Commedia un po’ dark piena di equivoci con un cast interessante che non delude.

Come ammazzare il capo e vivere felici  (Horrible Bosses)

Anno: 2011

Genere: commedia

Regia: Seth Gordon

Cast: Jennifer Aniston, Jason Bateman, Charlie Day, Jason Sudeikis, Colin Farrell,Donald Sutherland

Nelle sale italiane:17 agosto 2011

Trailer USA: http://www.youtube.com/watch?v=VpUeQV8sdOc

Trailer ITA: http://www.youtube.com/watch?v=QRKKZogf4Js&feature=player_embedded

Web: http://horriblebossesmovie.warnerbros.com/index.html

Budget e botteghino

Come ammazzare il capo e vivere felici e’ una commedia americana che ha debuttato lo scorso fine settimana con un incasso di 28 ML di $, attestandosi così al secondo posto come miglior incasso della settimana dietro a Transformers 3, che guida la classifica.

Il budget totale con il quale il film e’ stato realizzato e’ di circa 35 milioni di $, cifra quindi raccolta già nella prima settimana di programmazione (l’incasso totale finora ammonta a 34 ML di $).

Trama e Recensione

Avevo sentito parlare molto bene di questo film, e con la mia solita diffidenza ho deciso di vedere di cosa si trattasse, considerato anche un cast di tutto rispetto, che annovera tra i tanti anche uno dei miei attori preferiti di sempre, Kevin Spacey.

Posso tranquillamente dire che il film non mi ha affatto deluso, senza condividere le critiche esaltanti di molti, lo ritengo comunque una piacevole sorpresa.

Come ammazzare il capo e vivere felici racconta la storia di tre amici, che condividono la frustrazione di avere dei capi cattivissimi, cinici e sadici, che per diverse ragioni, rendono loro la vita impossibile, fino a spingerli ad attuare l’impensabile: toglierli di mezzo in maniera calcolata, tramite l’aiuto di un killer professionista.

Queste almeno sarebbero le intenzioni dei nostri protagonisti, ma e’ proprio a partire da qui che il film inizia a sorprenderci, e la storia si sviluppa poi ben diversamente da come avremmo potuto immaginare.

I tre amici che esasperati decidono di liberarsi dei loro boss sono interpretati da Jason Bateman, che interpreta Nick Hendricks, Charlie Day nella parte di Dale Arbus, il piu’ pasticcione e forse il piu’ divertente del trio, e Jason Sudeikis nel ruolo di Kurt Buckman.

Introduciamo allora anche i loro perfidi capi: Kevin Spacey recita nel ruolo (non nuovo per lui) di un manager cattivissimo e sadico che continua a promettere da mesi una promozione a Nick, sfruttandolo in maniera disumana, e poi anche sbeffeggiandolo; il capo che invece tormenta Kurt e’ interpretato da Colin Farrell, al quale raramente ho visto sbagliare un film di recente, sempre bravissimo non importa quale sia il suo ruolo, da prigioniero in Polonia che fugge sull’Himalaya (The way back) a ruoli molto piu’ frivoli come questo, non si smentisce mai.

Il terzo capo che rende impossibile la vita al suo assistente (Dale), e’ invece una spumeggiante Jennifer Aniston, qui in versione molto sexy e spinta, che interpreta una dentista pronta a tutto per di avere sesso con il nostro eroe, poco importa se contro la sua volontà.

Come ammazzare il capo e vivere felici e’una commedia divertente, un po’ noir se vogliamo, che per gli argomenti trattati non e’ magari adatta ai piu’piccoli, ma e’ capace di divertire chiunque.

Il film, scritto da Michael Markowitz, si differenzia da tanti del suo genere per saper catturare l’attenzione dello spettatore, anche grazie a inseguimenti vari, crimini e interrogatori di polizia, il tutto sempre con un buon ritmo, battute divertenti, e scene esilaranti (molto divertente la reazione di Dale alla cocaina , di cui abusa, senza volerlo), ma ce ne sono tante altre.

I momenti piu’ felici del film a livello comico hanno quasi sempre loro tre per protagonisti, insieme poi a Spacey, anch’egli molto efficace nei tempi comici, e se volessimo cercare di trovare un film simile per tipo di comicita’, atmosfera e per la componente di azione che li accomuna, allora citerei il pregevole Strafumati (Pineapple Express).

La comicità anche quando a volte e’ un po’ spinta rimane sempre entro certo limiti, così da non sfociare quasi mai in volgarità estrema, inoltre la trama ha il pregio di spiazzarci spesso durante il film, facendoci credere che la storia si snodi in una direzione, per poi virare altrove, spesso sorprendendoci.

In conclusione una commedia spassosa e divertente, con un cast di grandi attori tutti all’altezza del loro nome (c’e’ persino una piccola apparizione di Donald Sutherland), e se non disdegnate qualche tinta noir, un po’ d’azione, e vi piace avere tutti questi elementi mixati in una commedia, questo allora e’ il film perfetto per voi.

VOTO: 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), COMMEDIA, Entertainment e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...