Recensione JACK AND JILL: Senza alcun dubbio il punto più basso nelle carriere di Adam Sandler e Al Pacino

Jack and Jill

Anno: 2011

Genere: commedia

Regia: Dennis Dugan

Cast: Adam Sandler, Al Pacino, Katie Holmes

Nelle sale italiane: 10 febbraio 2012

Trailer

Budget e Botteghino

Questo orribile film, per non dire addirittura ignobile, ha debuttato negli Stati Uniti l’11 novembre dello scorso anno, incassando nel primo weekend di programmazione circa 25 ML di $.
Incredibilmente, e se avrete l’infelice idea di vederlo anche voi non potrete fare a meno di chiedervi come abbiano potuto sperperare così tanti soldi, il film è costato la bellezza di 79 ML di $ , buona parte di cui sono finiti probabilmente nelle tasche di Al Pacino e Adam Sandler.
Tristemente gli incassi al momento sono stati di circa 91 ML di $, sicché chi l’ha prodotto in futuro non ci penserà due volte a ripetere una simile esperienza creando nuovi quanto inutili film, tanto i pecoroni che vanno a vederli sicuramente non mancano.

Recensione e Trama

Questa nuovo film che ha per interprete principale Adam Sandler narra la storia di una famiglia abbiente composta appunto da Sandler nei panni di Jack Sadelstein e Kathie Holmes in quelli della moglie Erin, le cui vite vengono funestate dall’arrivo della sorella gemella di Jack, Jill, pasticciona e imbranata, quanto brutta.
Non c’è da meravigliarsi di tanta bruttezza visto che nei panni della sorella gemella troviamo sempre Sandler, con l’aggiunta di una parrucca, qualche curva qui e lì e poco più, ragion per cui non è difficile immaginare il risultato di cotanta metamorfosi.
Risoluto nel voler appioppare a qualcuno la scomoda e ingombrante sorella, Jack decide di iscriverla a un sito di incontri tra singles, ma le cose non vanno come avrebbe sperato, e la sorella torna a casa triste e abbattuta.
Deciso a consolarla, Jack la porta a una partita dei Los Angeles Lakers, dove, per puro miracolo, fanno la conoscenza di Al Pacino che addirittura rimane affascinato da Jill e chiede di rivederla.
La storia di questo film è più o meno tutto qui, e vi risparmio un po’ per la mia usuale politica anti-spolier, un po’ per semplice decenza, tutto quello che poi succede (tra l’altro non molto) in questa pseudo commedia.
Dico pseudo perché seppur il film sia marcato come commedia, al contrario, non riesce a offrire neanche un momento decente di humour, toccando anzi il fondo in più di qualche occasione con battute che passano dallo squallido all’improbabile, dal fuori luogo all’esagerazione, con in comune la caratteristica di non fare mai ridere.
E’ questo forse l’aspetto più grave di questo film, se anche si fosse trattato di un humour sciatto e scontato, magari pieno di volgarità (che comunque a volte troviamo anche qui), ma almeno fosse stato divertente, avesse avuto dei personaggi simpatici, allora beh, avremmo potuto anche chiudere un occhio.
Il problema di Jack and Jill è invece proprio quello di non fare inesorabilmente mai ridere, non solo, il film in alcuni momenti sfiora, forse volutamente, il ridicolo, con il risultato di rendersi però fastidioso agli occhi dello spettatore.
Adam Sandler che interpreta la sorella gemella semplicemente non è simpatico, non fa ridere, e  come già detto non è divertente, e ve lo dice uno a cui normalmente neanche dispiacciono i film dove recita.
Il discorso per Al Pacino è se vogliamo persino più grave.
Più volte vengono citati alcuni dei ruoli più famosi da lui interpretati, ma lui sembra dimentico di quei momenti e di una carriera di tanto splendore, e impersonando se stesso mi ha addirittura intristito, piuttosto che farmi ridere.
Ultima nota negativa, in un film in cui potremmo addirittura definire Kathie Holmes l’attrice più brillante, ed è tutto dire, troviamo anche un uso spropositato e fuori luogo di pubblicità, questa volta per una famosa catena di caffetterie americane.
In conclusione, uno dei film più brutti degli ultimi tempi, senza la minima traccia di comicità e humour e con una storia traballante e approssimativa.

Evitate accuratamente di andare a vedere questo film davvero pessimo o ve ne pentirete amaramente.

Addendum:

Ho appena letto che questo film ha vinto tutti i premi possibili come peggior film, peggior cast, peggior attori, tutto il peggio del cinema potremmo dire è stato convogliato in questa cacchetta di film.

VOTO:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Entertainment e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Recensione JACK AND JILL: Senza alcun dubbio il punto più basso nelle carriere di Adam Sandler e Al Pacino

  1. anya78 ha detto:

    mi lascia perplessa la recente tendenza da parte di attori di un certo calibro (pacino, deniro) nella partecipazione a film di dubbia qualità. immagino che il cash faccia comodo a tutti…

  2. Pingback: Recensione UN WEEKEND DA BAMBOCCIONI 2 (Grown ups 2): Persino peggio del primo, il che non era facile. | prossimamenteneicinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...