Recensione HESHER (Hesher è stato qui): Insolito film agrodolce con un ottimo cast di attori

Hesher (Hesher è stato qui)

Anno: 2010

Genere: dramma, commedia

Regia: Spencer Susser

Cast: Joseph Gordon-Levitt, Devin Brochu, Natalie Portman, Rainn Wilson

Nelle sale italiane: 3 febbraio

Trailer

Budget e Botteghino

Qusto film abbastanza particolare ha esordito il 13 maggio 2011 con risultati al botteghino tutt’altro che esaltanti.

Il budget di produzione è stato infatti di 7 ML di $, ma complice forse anche la distribuzione che al momento ha toccato solo gli Usa, i ricavi si aggirano intorno a una cifra di poco inferiore ai 400 Mila $.

Recensione e Trama

Hesher è la storia di un ragazzo con alle spalle una storia tormentata, amante dell’heavy metal, e che si comporta come il peggiore dei buzzurri, la cui esistenza viene a contatto con quella di T.J., un ragazzino che ha appena perso la madre in un incidente stradale, e che vive con la nonna e il padre.

T.J. interpretato secondo me con molta bravura da Devin Brochu, oltre a dover affrontare una perdita così grande, deve anche subire angherie a scuola, oltre a trovarsi un padre completamente distrutto dall’incidente, e che ha deciso di abbandonare qualsiasi responsabilità, lasciandosi andare e dormendo tutto il giorno.

Un giorno, per sfogare la sua frustrazione, trovandosi vicino a delle case che crede abbandonate, T.J. rompe una finestra di un appartamento , scoprendo poi che non solo non è disabìtato, ma è la dimora di Hesher, grezzo e ruvido metallaro che se ne frega di tutto e di tutti.

Costretto così a trovarsi un nuovo posto dove vivere, Hesher si presenta a casa del ragazzo e di sua completa iniziativa si stabilisce da loro, andando in giro per casa mezzo nudo, suonando la chitarra elettrica a volume estremo mentre gli altri cenano, fumando comodamente erba sul divano, e in pratica occupando l’appartamento senza essere mai stato invitato.

Questa sua presenza, inizialmente a dir poco fastidiosa, cambierà poco a poco durante il proseguo del film, tanto che Hesher inizierà a cenare con la famigliola e poco alla volta stringerà una sorta di amicizia con T.J.

Tra gli interpreti anche un’ottima Nathalie Portman, oltre al sempre validissimo Rainn Wilson, nei panni del padre distrutto dalla morte della moglie.

Questo film si divide in due parti ben distinte, la prima, a mio modesto parere molto divertente, dove conosciamo Hesner e tutti i suoi (molti) eccessi, e una seconda che assume molto più i toni di un dramma, dove però il film in realtà svela il suo significato più recondito.

Senza anticipare troppo, potremmo rifarci a una citazione che viene menzionata proprio nella parte finale del film:

“Life is like walking in the rain… you can hide and take cover or you can just get wet”

La vita è come camminare sotto la pioggia… puoi nasconderti e cercare riparo oppure semplicemente bagnarti.

Ecco, se vogliamo lo spirito di questo film così particolare è tutto in questa frase.

Hesher in conclusione vanta un ottimo cast, con un grandissimo Joseph Gordon-Levitt sopra tutti, e racconta una storia davvero particolare e originale, dalle diverse sfaccettature, che ho trovato pregevole, nonostante dubito che la maggior parte del grande pubblico la penserà allo stesso modo.

A me comunque, per quel poco che può valere, non è dispiaciuto affatto.

VOTO:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Entertainment e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...