Recensione THE WOMAN IN BLACK: Una nuova cocente delusione per gli amanti dell’horror, seppur con qualche spavento.

   

The Woman in Black

Anno: 2012

Genere: dramma, horror, thriller

Regia: James Watkins

Cast: Daniel Radcliffe, Janet McTeer, Ciarán Hinds

Nelle sale italiane: 2 marzo

Trailer

Budget e Botteghino

Il budget di questo film è stimato in circa 17 ML di $, che sono stati recuperati già con il primo weekend di programmazione.

Al momento i ricavi di The Woman in Black sono di poco inferiori a 55 ML di $.

Recensione e Trama

Entusiasmato dai vari commenti positivi e dal voto medio alto (specie per un film horror) sull’Imdb, attendevo con ansia di vedere questo nuovo film che ha con protagonista l’ex Harry Potter Daniel Radcliffe, avendo anche sentito paragoni che parlavano di The Woman In Black come di un film spaventoso quanto Insidious, che per me è uno dei migliori film usciti negli ultimi anni se parliamo di horror puro (Insidious recensione).

Purtroppo tutta questa attesa e la speranza di vedere un altro bel film che riuscisse a spaventarmi a morte come era successo con Insidious, si sono infrante quando ieri sera ho iniziato a vedere questa opera di James Watkins e, mi spiace dirlo, ne sono rimasto abbastanza deluso.

The Woman In Black parte abbastanza lentamente, raccontando la storia di Arthur Kipps (Daniel Radcliffe), un giovane avvocato che, visitando un remoto villaggio nell’East Sussex, scopre che gli abitanti del luogo sono terrorizzati dalla presenza del fantasma di una donna, alla quale sembrano essere legate le sparizioni di diversi bambini.

Come di mia abitudine, non mi dilungherò oltre modo nel raccontarvi la trama, peraltro già vista un milione di volte e abbastanza scarna, ma vorrei concentrarmi sul perchè questo film non merita la vostra attenzione.

Bisogna attendere buoni 45 minuti per gustarsi i primi momenti di suspence, dopo un’introduzione esauriente (fin troppo), fatta di paesaggi inglesi (anche molto belli) coperti di fitta nebbia, abitanti scontrosi e chiusi, finalmente il film si “scalda”un pò e riesce anche a tenerci in tensione in alcune occasioni.

Il problema è che a parte la musica, che incessantemente preme per spaventare lo spettatore, purtroppo visivamente non abbiamo molto di cui godere, se non le solite apparizioni lampo viste e riviste, la stregaccia cattiva rubata a Insidious e poco altro.

Ho trovato particolarmente fastidioso che, come in milioni di altri film del genere, abbiamo la solita donna morta che per vendetta uccide i bambini (ovviamente il nostro eroe cercherà di spezzare questo incantesimo), ma anche qui tutto già visto.

Tra le poche note positive, cito l’ambientazione fine 19mo secolo, fedele al libro dal quale il film è tratto, scritto da Susan Hill, ma nel complesso il mio verdetto rimane negativo.

La cosa peggiore è stata vedere il nostro ex Potter (che non se la cava male ma neanche regala la prestazione dell’anno, anzi) girare per la casa stregata con tutta tranquillità, manco fosse un esperto Ghostbuster, per poi finalmente all’improvviso farsela addosso in una volta sola.

The Woman in Black, nonostante quanto detto sopra, offre anche attimi di suspence e qualche scena degna di nota, ma il tutto non è supportato da una valida storia o da un’atmosfera degna del genere horror, mentre il film principalmente sfrutta i classici momenti in cui qualcosa appare all’improvviso per spaventare lo spettatore, troppo poco davvero a mio parere.

VOTO:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), cinema inglese, Entertainment, HORROR e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Recensione THE WOMAN IN BLACK: Una nuova cocente delusione per gli amanti dell’horror, seppur con qualche spavento.

  1. anya78 ha detto:

    immagino che sei anni con il professor snape temprino i giovani, ecco spiegata la sua tranquillità 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...