Recensione THE DOUBLE: Decente thriller con un redivivo Richard Gere in gran spolvero.

The Double

Anno: 2011

Genere: crimine, dramma, mistero

Regia: Michael Brandt

Cast: Richard Gere, Topher Grace and Martin Sheen

Nelle sale italiane: 9 marzo

Trailer

Budget e Botteghino

Non si hanno notizie sul budget di questo film, mentre per quanto riguarda gli incassi, The Double non ha certamente sfondato a livello di pubblico.

Distribuito fino ad ora principalmente negli Stati Uniti, gli incassi sono fermi a poco meno di 140 Mila $.

Recensione e Trama

The Double presenta una trama per nulla particolare, ma che anzi pur da subito definendo i confini della storia e i personaggi, riesce comunque a sviluppare interesse nei confronti dello spettatore.

Lo script racconta di un ex agente della CIA di grande calibro, che insieme a un novello collega in cerca di esperienza, fa team indagando sull’omicidio di un senatore, i cui primi indizi sembrano portare a una famosa quanto mitica spia sovietica.

Nei panni dell’esperto e duro agente della CIA troviamo ovviamente Richard Gere, mentre in quelli del giovane che vuole fare carriera c’e’ Topher Grace, visto recentemente in Predators ma anche in Take me home tonight (che voi in realtà non avete ancora avuto modo di vedere dato che uscirà il 23 marzo in Italia).

Come accennavo, la caratteristica principale del film è quella di scoprire immeditamente le carte in tavola (non mi dilungherò sul tema ma basta dare un’occhiata alla tag line del film, avere un paio di neuroni ancora funzionanti e il gioco è fatto), così da rivelarci quasi subito un dettaglio importantissimo che in altri film sarebbe emerso solo alla fine.

Tutto ciò però almeno, al contrario di quanto si potrebbe pensare in un primo momento, a mio parere ha avuto effetti positivi sulla riuscita della pellicola, in quanto nonostante la rivelazione iniziale il film scorre mantenendo vivo l’interesse nei personaggi e negli sviluppi della storia (che poi offrirà altri colpi di scena verso la fine).

Non sono mai stato fan di Richard Gere, non mi è mai piaciuto, persino in Pretty Woman non l’ho mai potuto sopportare, ma con mia grande sorpresa devo dire che in questo film interpreta il suo ruolo in maniera decisamente credibile, e anche il suo giovane partner non sfigura al suo fianco.

Grazie anche al modo in cui è costruita la storia, e alle informazioni che ci vengono date sui personaggi, (ma di cui i personaggi stessi sono all’oscuro), il film ha il merito non solo di mantenere vivo l’interesse dello spettatore ma anche la tensione che si fa sentire in alcuni momenti.

The Double non è certamente il film che cambierà la vostra vita, ma se volete una storia che vi riporti ai tempi della guerra fredda, e cercate un film che possa coniugare thriller e azione, The Double forse non vi esalterà, ma potrebbe comunque soddisfarvi.

VOTO:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), cinema inglese, Entertainment e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...