Recensione SITTER (Lo spaventapassere): Commedia poco originale ma con qualche momento divertente.

The Sitter (Lo spaventapassere)

Anno: 2011

Genere: commedia

Regia: David Gordon Green

Cast: Jonah Hill, Ari Graynor, Sam Rockwell

Nelle sale italiane: 13 luglio

Trailer

Budget e Botteghino

Sitter ha avuto un budget di produzione decisamente alto per un film di questo tipo, circa 25 ML di $.

Al momento gli incassi sfiorano i 35 ML di $.

Recensione e Trama

Sitter o Lo spaventapassere, questo il titolo scelto da quei “geni” incaricati di trovare il corrispettivo italiano, è una commedia che racconta di Noah Griffith, un giovanotto (interpretato da Jonah Hill) cui viene affidato l’incarico di fare da baby sitter (appunto, ma che c’entra spaventapassere??) a 3 ragazzini a dir poco particolari.

Il compito si rivelerà ben più complicato di quel che potrebbe sembrare in un primo momento, tanto da trascinare il nostro Noah in una serie di avventure che coinvolgeranno personaggi di ogni tipo (da un gruppo di simpatici spacciatori con i quali poi però nasceranno diversi problemi fino a una ragazza che concede al nostro Noah di praticarle rapporti orogenitali, senza però ricambiarlo, scena con cui tra l’altro si apre il film…).

La nota positiva di questa commedia, oltre al buon Jonah Hill, (che si sta inpegnando e non poco a perdere peso e lo vediamo ad esempio meno cicciotto che in Moneyball – L’arte di Vincere), è certamente rappresentata dai bravissimi e affiatatissimi ragazzini di cui il personaggio di Hill dovrà prendersi cura, e con i quali riuscirà addirittura a stringere un rapporto di amicizia tentando di risolvere i loro problemi.

Se invece dovessimo analizzare i lati negativi, potremmo dire che Sitter è in generale un pò confusionario come film, e che inoltre scopiazza tra diverse commedie recenti e non, presentando infine diversi clichè che rendono abbastanza ovvi gli sviluppi della storia, così da rendere prevedibili anche i (pochi) tentativi di sorprenderci.

Onestamente il film, pur senza farmi scompisciare dalle risate, mi ha comunque offerto qualche buon momento di comicità, il tutto va però detto senza però mai eccellere o distinguersi tra tante altre pellicole simili.

Tra tutte, se non altro perchè anche lì ritroviamo il paffuto Hill, citiamo Get Him to the Greek – In viaggio con la rock star, che è davvero molto simile, pur chiaramente con qualche modifica, a questa nuova opera di David Gordon Green, con la grande differenza che Get him to the Greek era però davvero esilarante in alcuni momenti.

Purtroppo non possiamo dire lo stesso di Sitter.

E’ sempre difficile definire se una commedia sia bella o no, perchè specialmente quando si tratta di humour ognuno ha i suoi gusti ed è difficile dire cosa davvero valga e cosa no.

Di sicuro, se vi piace il genere, e ancora non l’avete visto, potreste visionare uno dei primi lavori del regista, il riuscitissimo (sempre per chi piace il genere) Pineapple Express – Strafumati.

Se avete voglia e vi rimane tempo vedetevi senza che il portafoglio ne risenta eccessivamente (chiaro no?) anche questo film, e se non avrete aspettative stellari vi farete comunque qualche risata passando un par di orette allegre.

Sono indeciso tra 5 e ½  e 6 per il voto, per ora gli dò 6, ma sono sempre pronto ad abbassarlo…

VOTO: 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), COMMEDIA, Entertainment e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...