Recensione MACHINE GUN PREACHERS: Un film che racconta una bella storia di speranza, davvero ispirata a fatti realmente accaduti.

Machine Gun Preachers

Anno: 2011

Genere: biografia, azione, crimine

Regia: Marc Forster

Cast: Gerard Butler, Michelle Monaghan, Kathy Baker, Michael Shannon

Nelle sale italiane: ancora non si sa nulla

Trailer in ENGLISH

Budget e Botteghino

Purtroppo (per chi ha prodotto il film), a fronte di un budget di circa 30 ML di $, gli incassi sono stati al momento molto fiacchi: si parla infatti di ricavi per soli 1,1 ML di $.

Recensione e Trama

Machine Gun Preachers, a dispetto da quello che si potrebbe pensare in un primo momento dando un’occhiata alla locandina, non è un film fatto di Rambi e super eroi che evitano proiettili e bombe compiendo imprese impossibili, ma al contrario, un film sincero e onesto, che racconta una storia vera che ai più sembrerà incredibile.

Proprio recentemente, in merito a quel filmaccio di The Vow, stavamo dicendo come spesso, solo con il pretesto di vendere di più, ci vengono spacciate storie scritte da abili sceneggiatori come realmente accadute.

Non è certo il caso di questo film, che al contrario racconta la vera storia di Sam Childers, un poco di buono, dal carattere violento, che dopo aver toccato il fondo, complice l’intervento della moglie, riesce a liberarsi dal suo passato, e a cominciare una nuova vita, ispirandosi anche ai valori cristiani di misericordia abbracciati dalla sua compagna.

Contro tutto e tutti, una volta venuto a conoscenza della drammatica situazione causata dalla guerra civile in Sudan, non ha dubbi nel lasciare la sua famiglia in Pensylvania per andare lui stesso, inizialmente come volontario, per vedere come davvero stanno le cose.

Tale esperienza non fa altro che convincerlo ancor di più di quanto ci sia bisogno di qualcuno per cambiare le cose, e aiutare questi bambini vittime della guerra e spesso coinvolti in terribili attentati esplosivi.

Da questo momento inizia a chiedere prestiti e si immola con tutta la sua forza per poter costruire strutture di supporto per questi giovani sfortunati, ma ovviamente non sarà facile, e tra orrori e difficoltà varie, più volte vicino ad arrendersi, decide invece di continuare questa sua battaglia volta a migliorare il mondo.

Film molto duro, che per gli argomenti trattati potrebbe ricordare Hotel Rwanda, Machine Gun Preachers annovera un ottimo cast tra cui anche un validissimo Gerard Butler, che ci regala un’ottima interpretazione e sembra lontano anni luce dal coatto sanguinario (ma comunque efficace) che siamo stati abituati a vedere in diversi film recenti.

Nel complesso un bel film autobiografico e drammatico più che d’azione, che racconta una storia molto bella incentrata sulla volontà di un uomo di cambiare le cose (dopo aver prima radicalmente cambiato il suo modus vivendi), un racconto dove la speranza e la voglia di un individuo fanno la differenza, cosa che di questi tempi non dovrebbe lasciarci impassibili.

VOTO:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AZIONE, CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), Entertainment e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...