Recensione 2012: (Se non ora, quando??) Un film che mantiene quel che promette e che intrattiene per 2 ore e mezza non-stop.

2012

Anno: 2009

Genere: azione, avventura, dramma

Regia: Roland Emmerich

Cast: John Cusack, Thandie Newton, Chiwetel Ejiofor, Woody Harrelson, Danny Glover

Nelle sale italiane: 13 novembre 2009

Trailer

Budget e Botteghino

Costato la bella cifra di 200 ML di $, spesi benissimo in effetti speciali di prima classe, 2012 è risultato comunque un ottimo investimento, con incassi pari a circa 770 ML di $.

Recensione e Trama

Non sono proprio d’accordo con il voto medio che questo film ha ricevuto dal pubblico, quindi mi sono deciso a spezzare una lancia a favore di questo ultimo lavoro apocalittico da parte di Emmerich (ha promesso che sarà l’ultimo del genere), che forse porterà anche un pò di sfiga, ma nel complesso mi sembra regali due ore e mezza di puro intrattenimento con una storia mai noiosa e piena di colpi di scena, e manco a dirlo, di pregevolissimi effetti speciali, e ciliegina sulla torta, con un pugno di attori forse non da Oscar ma sopra la media specie per questo genere di film.

Lo sapete tutti di che parla 2012, pur senza magari averlo mai visto, e d’altronde con i tempi che corrono e il 21 dicembre 2012 che si avvicina senza scampo, siamo tutti uniti in una gufata mondiale affinchè i fatti descritti in questa pellicola non si verifichino.

Io non sentendomi tanto sicuro sto già organizzando una bella vacanzona intercontinentale per ottobre, così nel caso ci sbagliassimo, e i saggi Maya avessero ragione, almeno me la godrò un pò prima della fine.

Torniamo alla storia di 2012, che vede come protagonista John Cusack nei panni di Jackson Curtis, scrittore mezzo fallito con due figli e un matrimonio andato male che per mantenersi è ora costretto a fare l’autista di un miliardario russo con tanto di classica giovane donna opportunista con tette rifatte al suo fianco.

Portando i figli in campeggio nel parco dello Yellow Stone si accorge che qualcosa davvero non va, e entrato a contatto con un dubbio esperto in geologia che parla da una radio privata, scopre che il mondo ha le ore contate, e che per di più l’unica speranza di salvezza è imbarcarsi su delle enormi navi costruite ad hoc, il cui biglietto d’entrata costa 100 miliardi di euro (una cifra in effetti non proprio alla portata di tutti).

Nel frattempo inziamo ad assistere a una distruzione totale di città come Los Angeles, (ma vedremo in pezzi anche il Cristo di Rio de Janeiro e il Cuppolone di Roma, tra i tanti), mentre Jackson Curtis sarà impegnato nel cercare una via di fuga per la sua famiglia.

Tralascio il resto per non rovinare le sorprese a coloro che non hanno ancora visto questo mega blockbuster, perchè di questo si tratta, ma allo stesso tempo mi preme far presente che il film, pur pregno dei soliti stereotipi hollywoodiani, del solito nazionalismo etc etc, offre davvero due ore e mezza di continuo divertimento (per gli amanti del genere), con immagini davvero impressionanti coadiuvate da effetti speciali creati al computer di primissimo livello, che in più di un’occasione vi lasceranno con la bocca aperta.

La storia non è certo opera di Kubrick, ma pur nella sua semplicità non manca di creare diversi momenti di thrill, e succedono così tante cose che posso assicuravi che per tutta la durata di 2012 non solo non c’e’ modo di annoiarsi, ma al contrario le occasioni per divertirsi sono molteplici dall’inizio alla fine.

In conclusione, sì, si tratta di un americanata in pieno stile, con tutto quel che ciò comporta, ma a mio modesto parere i 200 milioni del budget sono stati spesi proprio bene, e il risultato finale è una montagna russa piena di emozioni che non potrà lasciarvi indifferenti, regalandovi tanto divertimento.

Gli attori, a differenza di diversi film dello stesso genere, sono più che buoni, e come detto gli effetti speciali faraonici che arricchiscono questa pellicola completano il tutto nel migliore dei modi.

Certo, 2012 va visto in relax, o se preferite a cervello in stand by, ma se vi piace il genere e ed è questo che cercate, vi consiglio vivamente la visione (e più grande è lo schermo e meglio potrete gustarvi le incredibili immagini di distruzione), sperando che rimanga solo un film…

VOTO:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), Entertainment e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Recensione 2012: (Se non ora, quando??) Un film che mantiene quel che promette e che intrattiene per 2 ore e mezza non-stop.

  1. Pingback: Recensione WHITE HOUSE DOWN: Le emozioni forse non mancano, ma avevamo già visto Attacco al potere – Olympus Has Fallen, che è praticamente uguale, anzi persino un pò meglio. | prossimamenteneicinema

  2. Pingback: Recensione SOTTO ASSEDIO (WHITE HOUSE DOWN): Le emozioni forse non mancano, ma avevamo già visto Attacco al potere – Olympus Has Fallen, che è praticamente uguale, anzi persino un pò meglio. | prossimamenteneicinema

  3. Pingback: Recensione GODZILLA: Una delusione grande quanto…Godzilla. | prossimamenteneicinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...