Recensione THE WAY BACK: Un bel film epico e avvincente che racconta una storia incredibile.

   

The Way Back

Anno: 2010

Genere: avventura, dramma

Regia: Peter Weir

Cast: Jim Sturgess, Ed Harris, Colin Farrell, Mark Strong, Saoirse Ronan

Nelle sale italiane: 6 luglio

Trailer ENG

Budget e Botteghino

A fronte di un budget di circa 30 ML di $, pur essendo un bel film, The Way Back non ha avuto una grande performance al botteghino, con un incasso totale di poco superiore ai 20 ML di %.

Recensione e Trama

Quasi per caso ho scoperto che stavano proiettando The Way Back in questi giorni, cosa per me sorprendente in quanto io l’avevo visto più di un anno fa, ma la memoria non mi manca, quindi eccovi la recensione.

Diretto da Peter Weir, non proprio un regista qualsiasi, ma l’uomo che oltre a una miriade di bellissime pellicole diresse anche The Truman Show, The Way Back è un film molto bello che racconta l’avventura di un gruppo di prigionieri che nel lontano 1944, dopo essere fuggiti da un lager, tentano di compiere un impresa quasi proibitiva, cioè percorrere in condizioni quasi impossibili 4000 mila Km per raggiungere l’India, e riguadagnare la libertà.

Si tratta di un film davvero ispirato a una storia realmente accaduta, per la precisione tratto da un libro di memorie di Slavomir Rawicz, dievntato poi estremamente popolare fino a vendere più di 500 mila copie.

Il film inizia senza grandi sussulti, con i protagonisti ancora prigionieri, ma ben presto, subito dopo la loro fuga non solo non mancheranno le emozioni ma l’avventura si farà subito interessante, con i nostri fuggiaschi in continua lotta per la vita.

A sfidarli una natura selvaggia che ingaggerà con loro una vera lotta per la sopravvivenza, che vedrà questo pugno di uomini diversissimi tra loro, e ai quali durante il viaggio si aggiungerà anche una bambina, la rivelazione di Hanna Saoirse Ronan.

Un’altro interessante aspetto di questo film è la convivenza tra i personaggi e in alcuni casi le scelte che costoro dovranno operare per garantire la sopravvivenza del gruppo, in alcuni casi, abbandonando qualcuno a una morte sicura.

Abbiamo detto dell’ottimo regista, abbiamo citato la bravissima Saoirse Ronan, menzioniamo ora il resto del cast che è di indubbio valore.

Tra gli interpreti sicuramente da segnalare l’ottima prestazione di Colin Farrel, ma anche su Ed Harris è possibile spendere solamente buone parole, e come già menzionato, anche il resto del cast non è da meno.

Non occorre spendere altre parole per un film davvero bello e in alcuni casi toccante, che annovera una fotografia davvero impressionante, un cast di livello, e una storia sorprendente densa di avventura ed emozioni.

Purtroppo però invece di andare a vedere questo bel film, i cinema straripano di gente che ha scelto un film inutile come Spider-Man.

VOTO:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), Entertainment e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...