Recensione 2 DAYS IN NEW YORK: Julie Delpy strizza l’occhio al Woody Allen dei bei tempi, senza però riuscire nel suo intento.

     

2 Days in New York

Anno: 2012

Genere: commedia

Regia: Julie Delpy

Cast: Julie Delpy, Chris Rock, Alexia Landeau, Kate Burton, Alexandre Nahon

Nelle sale italiane: tutt’ora un mistero

Trailer ENG

Budget e Botteghino

Al momento pare quasi impossibile conoscere il budget nonchè gli incassi al botteghino di questo film, che è stato invece distribuito in diversi paesi.

Recensione e Trama

Chi non ricorda Julie Delpy nei panni della bella francesina sexy che, incontrato un giovanotto (sexy anche lui, si trattava infatti di un giovane Ethan Hawke), decideva di scendere dal treno e fermarsi per una notte a Vienna?

Il film era il gradevole Prima dell’alba (Before Sunrise), e l’anno il lontano 1995, da cui poi 9 anni dopo con gli stessi attori è stato tratto il seguito,  Prima del Tramonto (Before Sunset), anch’esso un bel film piacevole e con dei bellissimi (almeno secondo me) dialoghi.

Se avete amato questi due film sarete felice di sapere che i due attori stanno al momento scrivendo il terzo capitolo che le prime indiscrezioni dicono verrà distribuito nel 2014.

Purtroppo questo post è dedicato a 2 Days in New York, seguito del film anch’esso diretto dall’attrice francese (e quindi ormai anche regista) 2 Days in Paris, quindi veniamo al dunque.

La coppia mista composta dalla Delpy e un improbabile Chris Rock, dovrebbe rappresentare lo stereotipo del newyorkese borghese e con un buon lavoro, e a questa cornice si aggungono i parenti della francese che vengono a visitarla a New York.

La trama del film è più o meno questa, ma se come me pensavate che il film offrisse spunti interessanti e dialoghi di un certo livello, magari anche qualche ricca risata, sappiate che vi sbagliate di grosso.

Mi spiace dire che l’humour del film sia quasi nullo, semplicemente non funzionano le gags che coinvolgono la famiglia francese, mezza risata in tutto il film per darvi un’idea, e d’altra parte anche i dialoghi sono abbastanza sterili e il ritratto che ne esce della famigliola francese è oltre modo stereotipato.

Poteva essere una buona trovata quella di Chris Rock in un film del genere, ma non funziona a mio parere neanche lui, sicchè, senza stare a spendere parole inutili, e senza sopratutto rubarvi altro tempo prezioso, un deciso pollice verso per un film che avrebbe potuto essere carino, ma al contrario si distingue per la sua piattezza, e che invece di divertire, risulta invece noioso e inconcludente.

VOTO:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), cinema francese, COMMEDIA, Entertainment e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...