Recensione AMERICAN HORROR STORY: Una serie televisiva dark – horror con fantasmi, mostri, alieni (e tanti ottimi attori).

American Horror Story

Anno: 2011

Genere: dramma, horror, mistero

Cast: Dylan McDermott, Jessica Lange, Connie Britton, Evan Peters, Taissa Farmiga, Zachary Quinto e altri

Trailer prima serie ENG

Trailer seconda serie ENG

Recensione e Trama

I pochissimi fedeli di questo blog avranno notato che nelle ultime settimane i post si sono fatti più rari, e dalla media di 3-4 a settimana che ero riuscito a stabilire con passare del tempo, sono ora sceso su circa 1-2 a settimana.

Ciò è principalmente dovuto al fatto che mi sono rotto le palle di stare a guardare film tutte le sere, ma anche alla recente scoperta di questa serie piuttosto originale, che riesce a proporre un mix interessante di horror, thriller e altre morbosità varie dell’animo umano.

American Horror Story è stata pensata nelle intenzioni dei creatori per avere una storia e un cast diverso per ogni stagione, idea che viene confermata dalla seconda serie che stanno trasmettendo in questo momento negli Usa, dove sono arrivati alla quarta puntata.

La prima serie racconta di una famiglia che ha appena acquistato a Los Angeles una grande casa pagata sottoprezzo, che come potete immaginare, avrà incluso nel prezzo anche diversi fantasmi e presenze varie, che anno dopo anno hanno trovato la morte tra le sue mura.

La famigliola, reduce da un tradimento da parte del marito, e che proprio per cercare di ricominciare in un nuovo posto si trasferisce qui, è composta da Dylan McDermott,  Connie Britton e la figlia adolescente Taissa Farmiga, prima tra tutti ad avere rapporti con il paranormale.

Nella casa troviamo anche una domestica senza un’occhio che però per il potere della casa appare quale la bonazza che era da giovane agli occhi del padre, provocandolo in ogni modo e facendo nascere diverse situazioni interessanti.

Senza addentrarmi troppo nei particolari per evitare di svelarvi le soprese che puntata dopo puntata American Horror Story ha in serbo per voi, sappiate che uno dei punti di forza è quello di raccontare la storia nel presente ma anche andando a presentarci gli eventi accaduti decenni prima, che ci permettono di scoprire maggiori particolari sulle loro vite (o morti…) dei tanti personaggi che si aggirano attorno a questa grande casa stregata.

Altra cosa da rilevare è l’approccio che ho trovato originale e ben diverso da quelli classici che riguardano tanti film di case stregate, cosa che rende questa serie davvero particolare e con sfaccettature sempre diverse, e con nuovi personaggi che si avvicendano quasi ad ogni puntata.

C’e’ poi da dire che il cast di questa serie è davvero di buon livello, presentando in generale degli ottimi attori in quasi tutti i ruoli principali, ma anche coloro che hanno parti di minor rilievo sono assolutamente all’altezza.

Su tutti è più che doveroso citare la fantastica Jessica Lange, che nella prima serie interpreta una vicina di casa misteriosa quanto strana, e che fortunatamente è anche una dei pochi attori che ritroviamo nella seconda serie, denominata American Horror Story Asylum.

La seconda serie, per darvi qualche anticipazione, è invece ambientata in una sorta di manicomio negli anni 60 (mentre la prima, a parte i flashbacks, si svolge nel presente), e come dicevamo poco sopra, oltre ad annoverare anch’essa la partecipazione di una bravissima Jessica Lange, a giudicare dalle prime puntate, sembra promettere altre nuove emozioni, tra queste quella di vedere smembrato il cantante dei Maroon 5… e vi sembra poco?

Insomma avete capito, se ancora non la conoscevate, eccovi una nuova dipendenza televisiva di cui ben presto (se vi piace il genere) non potrete più fare a meno.

VOTO:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), CONSIGLIATI DA prossimamenteneicinema, DRAMMA, FANTASIA, HORROR, serie televisive, THRILLER e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Recensione AMERICAN HORROR STORY: Una serie televisiva dark – horror con fantasmi, mostri, alieni (e tanti ottimi attori).

  1. Pingback: Recensione BREAKING BAD (Relazioni collaterali): Semplicemente fantastica, la migliore serie televisiva degli ultimi anni. | prossimamenteneicinema

  2. Pingback: Recensione AMERICAN HORROR STORY COVEN: La terza serie è probabilmente la più bella e godibile di tutte. | prossimamenteneicinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...