Recensione THE FOLLOWING: Una serie Tv truce e appassionante, con Kevin Bacon alla caccia di un terribile quanto carismatico serial killer e i suoi seguaci.

Following poster locandina

U.S.A.

The Following

Anno: 2013

Genere: crimine, dramma, mistero

Ideato da: Kevin Williamson

Cast: Kevin Bacon, Shawn Ashmore, James Purefoy

Trailer

Recensione e Trama

The Following inizia con una premessa circa la quale in Usa ci sarebbero più di 300 serial killer a piede libero, e la successiva domanda, che qualcuno direbbe sorge spontanea,  sviluppata ampiamente durante la serie, è la seguente: che cosa succederebbe se codesti infami serial killers si unissero, guidati da uno di loro, in un network criminale e assassino?

La risposta cerca in qualche modo di darla appunto questa nuova serie TV che vede tra i suoi protagonisti il sempre valido Kevin Bacon (chissà se da noi sarebbe credibile uno che si chiama Kevin Pancetta? bah), nel ruolo del solito poliziotto (o meglio del solito ex poliziotto mezzo alcolizzato e con una vita di merda), che si immolerà nel cercare di sventare questo gruppo di menti criminali.

Ma facciamo un passo indietro, la prima puntata di The Following, nella quale succedono tra l’altro milioni di cose, apre con il famoso serial killer Joe Carrol, che, già condannato per la morte di 14, dico 14, giovani donne, riesce ad evadere e a seminare nuovamente terrore, cominciando dalla sua ultima vittima, con la quale non aveva finito di completamente di “confrontarsi”.

Il criminale, va detto, è un bel uomo, professore universitario di grande carisma, con la passione per la morte, e l’idea che non ci sia nulla di più bello di una bella donna morta, riprendendo ovviamente gli scritti di alcuni poeti maledetti tra i quali Poe e altri.

Il nostro Ryan Hardy (Kevin Bacon) quindi non solo dovrà occuparsi del temibile Joe Carrol, ma come vedremo più avanti nella serie, anche di un ‘orda di serial killer che da tutto il paese si coalizzeranno con lui seguendo i suoi ordini e rendendo ancora più difficile la vita al nostro Kevin Pancetta.

Le prime puntate sono dense di avvenimenti e hanno un ritmo molto serrato, quasi troppo oserei aggiungere, garanzia però che di certo non ci si annoierà, e di certo il pilot è impressionante e coinvolgente.

La serie è caratterizzata inoltre da immagini abbastanza forti, tanto da non essere probabilmente fruibile per i più sensibili, e in qualche modo, per l’atmosfera ricreata, potrebbe ricordare film celebri che trattano simili soggetti, come ad esempio Se7ev o Il Silenzio degli Innocenti (The Silence of the Lambs).

Vedremo col tempo se gli autori riusciranno a tenere alta la tensione come in questi primi episodi, ma se il buongiorno si vede dal mattino, The Following promette bene.

 

Addendum: 

Dopo aver visto l’ultima puntata della prima serie posso confermare che la suspense rimane   altissima per tutta la serie, poi certo, i poliziotti spesso fanno la figura dei fagiani, ma di certo possiamo dire che The Following non conosce la parola noia.

VOTO: 8

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in DRAMMA, Entertainment, serie televisive, THRILLER e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Recensione THE FOLLOWING: Una serie Tv truce e appassionante, con Kevin Bacon alla caccia di un terribile quanto carismatico serial killer e i suoi seguaci.

  1. Pingback: Recensione BREAKING BAD (Relazioni collaterali): Semplicemente fantastica, la migliore serie televisiva degli ultimi anni. | prossimamenteneicinema

  2. Pingback: Recensione AMERICAN HORROR STORY COVEN: La terza serie è probabilmente la più bella e godibile di tutte. | prossimamenteneicinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...