Recensione WORLD WAR Z: Tanto intrattenimento e un pò di suspense in un film nel complesso niente male.

World-War-Z-Poster locandina

U.S.A.

World War Z

Anno: 2013

Genere: azione, dramma, horror

Regia: Marc Forster

Cast: Brad Pitt, Mireille Enos, Daniella Kertesz, James Badge Dale, Pierfrancesco Favino

Nelle sale italiane: 27 giugno

Trailer ITA

Budget e Box Office

Al momento gli incassi sono di 112 ML di $, mentre il budget è stato di ben 190 ML di $, facendone così il  film di zombies più costoso finora realizzato, ma la pellicola deve ancora debuttare di diversi paesi.

Recensione e Trama

Il fine settimana appena trascorso mi sono recato a Londra per salutare un mio caro amico e la sua simpatica moglie e passare qualche giorno nella bella capitale britannica, e avendo notato sui famosi double decker la pubblicità del film con Bradi Pitt che usciva proprio nel weekend, ho pensato di unire l’utile al dilettevole, e così dopo un ottima cena a Chinatown, ho convinto i miei amici e siamo andati a vedere questo mega blockbuster in 3D.

World War Z racconta come ben sapete di una mega invasione di zombies che mette in ginocchio l’intero pianeta, zombies quest’ultimi che sono caratterizzati dall’essere davvero velocissimi e attirati da qualsiasi rumore.

Se i primi film di zombies, negli anni 80, ci presentavano morti viventi lenti fino a volte da sfiorare quasi il comico, prima con 28 Days Later nel 2002 (filmone) e poi nel 2004 con il remake dell’Alba dei Morti Viventi (Dawn of the Dead), (altro filmone), lo standard è cambiato in maniera radicale, e questa pellicola diretta da Marc Forster non fa eccezione, anzi, qui gli zombies potrebbero fare a gara con Usain Bolt da quanto sono rapidi.

Tale espediente è ovviamente ottimo per regalarci qualche spavento qua e là piuttosto inaspettato e mantenere la tensione alta, seppur va detto che a differenza di quello che si potrebbe pensare, più che un film horror in questo caso, World War Z è un film di azione con l’aggiunta di zombies.

Non aspettatevi infatti smembramenti, decapitazioni, sangue a flotti o violenza in generale, in quanto il film, pur probabilmente non essendo certo adatto alle famiglie (in UK era vietato ai minori di 15 anni), non ne presenta quasi alcuna, ma si concentra maggiormente su inseguimenti, fughe, tensione e tanta tanta azione coadiuvata da immagini in molti casi spettacolari, tanto che senza volere mi sono ritrovato più volte a seguire la pellicola letteralmente a bocca aperta.

Brad Pitt fa suo malgrado la parte del Rambo, sfugge a morte sicura in diverse occasioni, e seppur il tutto sia poco verosimile, possiamo comunque chiudere un occhio visto che grazie alla trama e ai costosissimi effetti speciali, l’intrattenimento è davvero assicurato, e, c’è da dirlo, World War Z parte fin da subito a razzo, entrando nel vivo dell’azione senza tanti preamboli nel giro di 2 minuti, e da lì non si ferma più per ben due ore piene, nelle quali non ci sono tempi morti e non ci si annoia mai.

Tornando alla trama, per darvi qualche dettaglio in più, il personaggio di Brad Pitt, Gerry Lane, che aveva lasciato le Nazioni Unite per passare più tempo con la sua famiglia, deve rivedere i suoi piani a causa appunto di questa invasione mondiale di zombies, anche perchè l’unico modo per garantire sicurezza alla sua famiglia è appunto quello di ritornare nel vivo dell’azione, avendo in cambio la possibilità di far lasciare la propria famiglia su una nave da battaglia super protetta e zombie free (dove cioè non ci sono stati contagi, per chi non masticasse l’inglese).

Il nostro Gerry si muoverà quindi in giro per il mondo in una missione che avrà lo scopo di cercare di capire come questa terribile epidemia ha avuto inizio, per poter così creare un vaccino, il tutto sempre con migliaia di zombies a minacciarlo in ogni dove.

Nel complesso, World War Z non mi è dispiaciuto affatto, perché capace di garantire  davvero un buon intrattenimento per tutta la sua durata, e di riempirci gli occhi con immagini davvero potenti e d’effetto, tanto che mi sento di consigliarlo a tutti coloro che cercano un film d’azione, piuttosto che a quelli che si aspettano un film horror “canonico”.

Ultima nota per il 3D, che non mi ha regalato particolari emozioni, o meglio tali emozioni credo siano comunque fruibili anche nella versione 2D, quindi andatelo a vedere se volete passare un paio di ore liete, ma risparmiatevi il sovrapprezzo del 3D.

VOTO: 7

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in AZIONE, CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), CONSIGLIATI DA prossimamenteneicinema, DRAMMA, Entertainment, HORROR e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Recensione WORLD WAR Z: Tanto intrattenimento e un pò di suspense in un film nel complesso niente male.

  1. Pingback: Recensione GODZILLA: Una delusione grande quanto…Godzilla. | prossimamenteneicinema

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...