RECENSIONE LO SGUARDO DI SATANA – CARRIE: Anche per questo remake si sono proprio sprecati…ennesima delusione.

carrie-poster-2013 locandina

U.S.A.

Carrie

Anno: 2013

Genere: dramma, horror

Regia: Kimberly Peirce

Cast: Chloë Grace Moretz, Julianne Moore, Gabriella Wilde, Portia Doubleday

Nelle sale italiane: 9 gennaio 2014

Trailer ITA

Budget e Box Office

Costato la bella cifra di 30 ML di $, al momento, (ma deve ancora essere proiettato in buona parte del pianeta), gli incassi non superano i 18,5 ML di dollari.

Recensione e Trama

Sappiamo ormai bene, visto che ne siamo bombardati, quanto la maggior parte dei remake che vengono realizzati al giorno d’oggi siano solo votati a cercare di raccogliere bigliettoni verdi, senza quasi mai curarsi del contenuto o del film originale di riferimento e anche questo Carrie segue purtroppo questa triste regola.

Il film ripercorre in realtà la storia dell’originale con Sissy Spacek, aggiungendo però un cast che, eccezione fatta per la sempre brava Julianne Moore, sa molto di film horror di serie B, non solo per gli attori, ma anche per le atmosfere, che sono scontate, approssimative, superficiali.

La trama, per chi non conoscesse il famoso libro scritto da Stephen King cui il film è ispirato, racconta di una ragazzina insicura, con una madre fanatica religiosa, che viene derisa e messa da parte a scuola in tante occasioni, subendo del bullismo direbbero oggi i più ordinari, e che, spinta dalla frustrazione e dalla rabbia che ha in corpo, scopre poco alla volta di possedere dei potere telecinetici (che nel caso ci fossero dei somaroni tra chi legge, significa riuscire a muovere gli oggetti col pensiero).

Tra quelli che fino al giorno prima avevano deriso la povera Carrie, c’è però una ragazza che si pente del male fatto, Sue Snell, interpretata da Gabriella Wilde, fino addirittura a spingere il proprio fidanzato ad accompagnare Carrie al ballo di gala di fine anno, con il nobile l’obiettivo di farle passare dei momenti felici, mentre se avete visto il film del 1976 saprete bene che le cose andranno a finire in maniera molto ma molto diversa…

Tra i vari difetti del film non possiamo non menzionare la scelta errata di avere Chloë Grace Moretz nel ruolo di Carrie.

La giovane attrice, altrove apprezzata per le sue interpretazioni, semplicemente non è capace di rendere il personaggio di Carrie, non risulta credibile, facendo così fallire il film fin dal suo principio.

Il film in sé non è poi per nulla interessante, spesso anzi risulta noioso, non riuscendo mai a costruire suspense o a suscitare interesse nello spettatore, sicché si assiste a Carrie che viene derisa e schernita in più riprese, finché non si arriva alla scena finale del ballo, che può essere ritenuta interessante solo per gli effetti speciali, ma di certo non può salvare  e giustificare l’ennesimo remake di cui davvero non avevamo bisogno.

Per chi non avesse ancora visto il film del 1976, vedetelo se vi piace il genere, e per gli altri, senza dubbio state alla larga da questo remake inutile e privo di emozioni.

VOTO: 5

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), DRAMMA, Entertainment, HORROR, THRILLER e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...