Recensione DALLAS BUYERS CLUB: Un bel film su un tema difficile senza mai essere pesante. McConaughey migliora film dopo film.

dallas-buyers-club_poster LOCANDINA

U.S.A.

Dallas Buyers Club

Anno: 2013

Genere: biografia, dramma, storico

Regia: Jean-Marc Vallée

Cast: Matthew McConaughey, Jennifer Garner, Jared Leto

Nelle sale italiane: esce oggi, 30 gennaio

Trailer ITA

Budget e Box Office

Con un budget stimato intorno ai 5 ML di $ il film ha finora fatto ottimi incassi, siamo oltre i 20 ML di $.

Recensione e Trama

Ero un pò titubante prima di accostarmi a questo film, in quanto quando si tratta di malattie, gente che muore, ovviamente mi prende malissimo, quindi visto che ci sono tante cose belle al mondo, quando posso, evito.
Non è stato fortunatamente questo il caso di Dallas Buyers Club, sul quale mi sono immolato e posso garantirvi che la pellicola di Jean-Marc Vallée è tutto tranne che patetica e strappalacrime, ma è anzi contraddistinta sin dall’inizio da un buon ritmo e al contempo vanta un Matthew McConaughey davvero in forma.

Ambientato nel 1985, quando i primi casi di AIDS erano ormai acclamati ma non vi era ancora una cura che permettesse ai pazienti di sopravvivere, a Ron Woodroof, elettricista e truffatore, viene diagnosticata la temibile malattia, che dopo l’incredulità iniziale dovuta al fatto che fosse etero, quando in quel momento storico si pensava che solo omosessuali o tossici potessero contrarre la malattia, decide di combattere la sua personale battaglia per la vita.

Completamente omofobico, quando i dottori lo avvisano che gli rimangono solo 30 giorni di vita, decide di smentirli, e dopo aver cercato di sopravvivere grazie a un medicinale ancora in fase di test, che riesce ad ottenere illegalmente, ma che pare non dare gli effetti desiderati, entra in contatto con un ex medico in Mexico che usa vitamine e altre sostanze che sembrano avere effetti di gran lunga migliori.

Una volta provati questi nuovi medicinali su di sè, e dopo averne sperimentato gli effetti positivi, decide, complice la voglia di far soldi ma non solo, di iniziare a vendere tali medicinali in Usa, quando non erano ancora stati approvati per il territorio americano.

Quello che inizia come un modo diverso di fare soldi, diventa ben presto una battaglia contro il sistema sanitario americano, tramite il quale vedremo anche il grande cambiamento etico che affronterà Woodroof, diventando amico con un gay conosciuto in ospedale (Rayon, interpretato da Jared Leto) che in primis schifava.

Nel cast troviamo anche Jennifer Garner, nei panni di un dottore che inizialmente cerca di convincere Woodroof a farsi curare con i medicinali convenzionali, ma che ben presto, complici i risultati positivi della cura di Woodroof, diventa infine quasi una sua alleata.

Dallas Buyers Club è risultato essere un film ben diverso da quello che mi aspettavo, mai patetico pur affrontando temi certo non facili, con un ottimo ritmo che ci accompagna per quasi due ore senza mai avere tempi morti, e riuscendo a catalizzare per tutta la sua durata l’attenzione dello spettatore, quindi dimenticatevi Philadelfia con Tom Hanks, perché qui la musica è ben diversa.

Menzione speciale per Matthew McConaughey, che oltre ad aver perso circa 20 kg per interpretare questo ruolo, dà l’ennesima prova della sua bravura, cosa ormai non nuova, visto che sono davvero tante le interpretazioni di valore dell’attore texano, l’ultima vista di recente era il piccolo cameo nell’ultimo filmone di Scorsese, The Wolf Of Wall Street.

Nel complesso un buon film, ispirato da una storia vera.

VOTO: 7

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in BIOGRAFIA, CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), DRAMMA e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...