Recensione NOT SAFE FOR WORK: Con un budget limitato e qualche buona idea si può ancora fare molto.

Not-Safe-For-Work POSTER LOCANDINA

U.S.A.

Not Safe for Work

Anno: 2014

Genere: thriller

Regia: Joe Johnston

Cast: JJ Feild, Eloise Mumford, Max Minghella

Nelle sale italiane: mistero

Trailer ENG

Film intero in inglese su YouTube

Budget e Box Office

Non si hanno notizie né sul budget né sugli incassi

Recensione e Trama

Dopo un simpatico weekend a Londra, e uno dei rari bank holiday (giorni festivi) in questo paese di merda dove vivo (spero ancora per poco, e mi riferisco all’Olanda, non veniteci neanche in vacanza, mi raccomando), eccoci qui per una nuova recensione.

Quest’oggi parliamo di un thriller che pare essere stato prodotto con un budget davvero basso, senza grandi nomi, ma che, pur senza raggiungere apici mai visti, rappresenta comunque un’ottima opzione per chi fosse alla ricerca di un film intelligente, mai noioso, e sempre vivo.

La trama racconta di Tom (interpretato da Max Mighella), che lavora in un grandissimo studio di avvocati, e che proprio il giorno prima di un importantissima acquisizione che ha a che fare con una multinazionale farmaceutica, viene licenziato in tronco per quelle che in un primo momento sembrerebbero delle sue leggerezze.

Vedremo ben presto che invece loschi individui stanno cercando di nascondere un segreto per il quale non avranno alcun problema ad uccidere.

Tom, che stupido non è, nota che qualcosa non va, e dopo aver assistito a uno strano scambio di borse nella hall del suo ormai ex ufficio, decide di investigare per capire cosa sta succedendo.

Si troverà suo malgrado intrappolato all’interno dell’edificio con un killer che gli dà la caccia, e che cercherà di eliminare chiunque gli si trovi davanti.

Senza come al solito svelarvi troppo ci saranno poi piccoli avvenimenti che renderanno la trama ancor più emozionante, coinvolgendo ancor di più lo spettatore.

Supportato da ottime musiche, che contribuiscono a creare la giusta tensione per mantenere lo spettatore attaccato alla poltrona, pur senza effetti speciali o attori di calibro, questa pellicola riesce a mantenere un ottimo ritmo dall’inizio alla fine, (anche ispirandosi a film già visti potremmo addirittura citare i primi Die Hard, ma senza tutta l’azione) e il budget) del film con Bruce Willis.

Il mio consiglio è quindi quello di dare una chance a questa pellicola, specialmente se vi piacciono i thriller sui generis.

 

VOTO: 612

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CINEMA (Tutti i film recensiti su prossimamenteneicinema), CONSIGLIATI DA prossimamenteneicinema, Entertainment e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...